Ciao a tutti! Continua il tutorial dedicato al character design dei nostri manga.

Nella prima parte abbiamo parlato della definizione del termine character design e abbiamo realizzato il disegno del volto di un personaggio femminile visto frontalmente.

Nella seconda parte abbiamo visto come disegnare gli occhi del personaggio nel dettaglio, come differenziarlo dagli altri personaggi, e come disegnare il volto di profilo.

In questa terza parte vedremo come colorare il nostro personaggio.

00-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Per questa serie di tutorial ho scelto di disegnare Kathryn, protagonista del mio manga Poison Lips.

Prove colore

Ricordate il disegno del primo tutorial, che abbiamo inchiostrato con la Sign Pen Brush “Touch”? Eccolo qui:

1-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Ho scansionato il disegno in bianco e nero e con un software di grafica l’ho incollato più volte su un nuovo documento, creando così un collage del volto per le varie prove colore. Ho stampato il documento su un normale foglio di carta da stampante.

 Faremo le prove colore utilizzando i Colour Brush: si tratta di pennarelli con la punta a pennello, del tutto simili alle famose fude pen, con la particolarità di avere all’interno inchiostro colorato acquerellabile.

Proprio come le Fude Pen hanno la punta in setole come quella di un pennello, ideale quindi per dare pennellate sottili o spesse grazie alla pressione esercitata. E proprio come le Fude Pen hanno il serbatoio sostituibile: quando finisce il colore basta comprare la ricarica, senza dover comprare una nuova penna.

L’inchiostro contenuto nei Colour Brush è come acquerello liquido, già pronto all’uso, sempre trasparente ma molto più intenso. Si possono utilizzare da soli, come faremo tra poco per le prove colore, oppure in abbinamento all’Aquash Water Brush per sfumare il tratto e realizzare illustrazioni ad acquerello.

I Colour Brush sono disponibili in 18 colori ed essendo acquerellabili è possibile ottenere infinite sfumature! Eccoli qui:

2-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Per decidere il colore di occhi e capelli del personaggio ho deciso di utilizzare la carta per stampante (bianca 80g/mq) per comodità: è solo un foglio di prova! In questo caso utilizzo i Colour Brush puri, senza acquerellarli, come se fossero pennarelli normali. A differenza di questi ultimi, però, i Colour Brush non lasciano quegli antiestetici segni delle passate e permettono di realizzare i riflessi nei capelli terminando il tratto con una punta.

Quando si usa carta sottile è importante non premere il serbatoio per far scendere il colore e avere una mano leggera, altrimenti il foglio si imbarca e il colore si spande (proprio perché l’inchiostro è a base d’acqua ed è molto concentrato, l’ideale è utilizzare carta apposita per acquerello).

Testo dapprima una capigliatura castana, poi rossa, bionda, azzurra e infine nera.

3-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Nella mia immaginazione sapevo fin dall’inizio che Kathryn avrebbe dovuto avere i capelli neri, ma quando creo un nuovo personaggio faccio sempre delle prove per capire il colore di capelli più adatto a lui o lei. Faccio lo stesso per gli occhi:

4-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Con la punta a pennello è facile colorare parti minute come l’iride o i dettagli vari. Ecco quindi le prove colore del personaggio:

5-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Abbiamo stabilito quindi che Kathryn ha i capelli neri e gli occhi azzurri:

6-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Coloriamo il disegno

Ora che abbiamo stabilito il colore di occhi e capelli possiamo passare alla colorazione del disegno che abbiamo realizzato nel primo tutorial: riprendiamo il foglio di carta per acquerello su cui abbiamo fatto il clean-up del volto. Per il momento lasciamo la lineart a matita: inchiostreremo alla fine della colorazione.

Per colorare utilizzerò i Colour Brush e il Aquash Water Brush. Aquash è un pennello con un serbatoio che va riempito d’acqua. Con il Aquash non abbiamo la necessità di avere a portata di mano bicchieri vari contenenti acqua, per questo è veramente comodo. Personalmente non ne posso più fare a meno! Per colorare i miei disegni uso sempre quello a punta fine. Per colorare il disegno di Kathryn utilizzerò i Colour Brush nei seguenti colori:

  • Arancio Chiaro (l’utilissimo color pelle!)
  • Giallo Arancia
  • Rosa
  • Porpora
  • Azzurro
  • Blu Acciaio
  • Turchese
  • Nero

7-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Questo metodo di colorazione dà un risultato intenso e vivace, ma è anche possibile ottenere un effetto più soft e delicato. Ci sono vari metodi per utilizzare i Colour Brush: approfondiremo l’argomento in un prossimo tutorial.

Per colorare la pelle stendo direttamente l’arancio chiaro sui bordi del viso e lo sfumo con il Water Brush verso l’interno. Poi mischio nella tavolozza il giallo arancia e il rosa per creare sfumature. La parte del collo mi è venuta troppo gialla, per cui mischio nuovamente i colori e faccio un ulteriore strato.

Per il rossetto mischio la miscela della pelle con il rosa e coloro; poi appoggio la punta del Colour Brush rosa direttamente sulla carta, mentre il colore è ancora bagnato, per creare una bellissima sfumatura che dal centro delle labbra va verso l’esterno.

8-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Per colorare gli occhi passo il Colour Brush azzurro sul contorno e sulla pupilla, poi sfumo con il Aquash.

9-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

In seguito rendo più intenso lo sguardo passando il colore blu acciaio sulla pupilla. Per i capelli mischio nella tavolozza il blu acciaio, il nero e il turchese e procedo alla colorazione.

10-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Infine coloro lo sfondo con una miscela di turchese in abbinamento ad un acquerello in panetto argentato. Per colorare le aree grandi utilizzo Aquash con punta piatta.

11-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Muovendo il disegno si può notare l’iridescenza nello sfondo. Ora posso passare alla definizione della lineart. Aspetto che il colore sia completamente asciutto e inchiostro con la Sign Pen Brush (Touch) nera. Di questa penna esistono vari colori, per cui possiamo davvero sbizzarrirci a disegnare lineart marroni, blu, viola, ecc… per dare un effetto più o meno soft al disegno. Quando si utilizza questa penna è importante colorare prima il disegno e aspettare che asciughi, perché ha l’inchiostro a base d’acqua.

12-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Volendo potremmo anche ripassare la lineart con le matite colorate, penne gel/a sfera, o anche una matita normale. Ecco il disegno colorato ed inchiostrato:

13-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Una cosa che mi piace molto fare è aggiungere punti luce e piccoli riflessi, e per farlo utilizzo il Pentel Paint Marker White MFP10, il marcatore a vernice bianco con la punta extra fine.

14-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Ho lasciato una parte libera sotto al disegno per scrivere il nome del personaggio. Prima scrivo il nome con la matita (Energize Pencil 0,5) per creare una traccia e per evitare di fare errori, poi ripasso con il Marker.

15-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Ed ecco il disegno terminato:

16-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Il disegno manga in bianco e nero

A questo punto dobbiamo decidere come sarà il personaggio nelle tavole in bianco e nero del manga. Se ha i capelli biondi li lasceremo bianchi; se li ha castani o rossi dobbiamo decidere la gradazione del retino; se ha i capelli scuri allora dovremo colorarli di nero.

Kathryn ha i capelli corvini, per cui li coloro utilizzando la Fude Pen nera. La punta a pennello è indispensabile per creare il tipo di riflessi che amo fare!

17-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Per scoprire tutte le Fude Pen del catalogo e le loro caratteristiche vi rimando a questo post.

18-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Nelle tavole del mio manga solitamente applico i retini digitali, ma all’inizio usavo i retini classici giapponesi. Si tratta di fogli adesivi trasparenti su cui sono stampati dei puntini con un’inclinazione particolare per rendere visivamente l’effetto del grigio, creati appositamente per la stampa in bianco e nero.

Per il disegno di Kathryn ho scelto di applicare solo il retino dell’ombreggiatura sul volto, ma se il personaggio avesse avuto i capelli un po’ più chiari avrei dovuto applicarlo su tutta la capigliatura (anziché colorare con la Fude Pen).

19-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

I retini adesivi si applicano in questo modo: si posiziona il retino sul disegno avendo cura di mantenerlo dritto per non cambiare l’inclinazione dei puntini, lo si fa aderire premendo con le mani o con altri strumenti e poi si tagliano le parti in eccesso con un taglierino (per questo motivo ho utilizzato un foglio di 160 g/mq, piuttosto spesso). Per un effetto migliore si può applicare il retino anche sui capelli dal lato in ombra, e si può sfumare con la gomma abrasiva o con la lama del taglierino.

Dopo aver applicato un retino per l’ombra e un altro per lo sfondo astratto, uso il Bianchetto Micro con punta sottile per i punti luce e le correzioni.

20-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.jpg

Una volta scansionato il disegno in bianco e nero, non si vede nessun segno di correzione e i retini simulano un’ombreggiatura grigia per effetto ottico.

21-TUTORIAL-COLORARE-MANGA-PENTEL.png

Per oggi è tutto, nel prossimo post vedremo come disegnare il corpo e completeremo la scheda del personaggio. Alla prossima!